Ethereum Classic sta crescendo: con sidechains, una migliore interoperabilità con altre blockchains e un client leggero per le applicazioni IoT, la valuta criptata separata da Ethereum ora vuole finalmente acquisire una propria identità. Un rapido sguardo alla tabella di marcia Ethereum Classic.

Prima dei Bitcoin formula truffa, Ethereum ne aveva già uno

Nel corso dell’esplosione del DAO, c’è stato un dibattito appassionato sull’opportunità o meno di cambiare una catena di blocchi dopo eventi drammatici. Nel caso di Bitcoin formula truffa, è stato deciso un cambiamento di stato della catena di blocchi, in modo che l’esplosione del DAO, che è costata agli investitori dietro il DAO diversi milioni di euro in totale Bitcoin formula truffa, è stata annullata.

Per gli investitori, questo significava che potevano ritirare i loro soldi dal DAO di nuovo e la questione aveva un lieto fine per loro. Poiché l’immutabilità della catena di blocco dell’etereo è stata temporaneamente sospesa in quel momento, questa opzione viene discussa nel caso di un bug di parità.

Ma non tutti erano soddisfatti della strategia. L’immutabilità della catena di blocchi era così importante per loro che si separarono dalla rete Ethereum – Ethereum Classic è nato. Per molto tempo, la grande ragione d’essere è stata la conservazione dell’immunità. E’ successo qualcosa per quanto riguarda l’emissione di gettoni ETC, che non sono più prodotti a tempo indeterminato, ma sono limitati in modo simile al caso Bitcoin. Per il resto, tuttavia, Ethereum Classic è stato contrassegnato come “Ethereum senza immutabilità al 2016”.

Obiettivi per il 2018: Bitcoin formula recensioni opinioni

Il team di sviluppo di Bitcoin formula recensioni opinioni, noto anche come team ETCDEV, è cresciuto fino a raggiungere 8 sviluppatori a tempo pieno nel 2017 e ha raggiunto diverse pietre miliari: Oltre a Emerald, è stato realizzato il portafoglio desktop della moneta crypto, una Bitcoin formula recensioni opinioni per mettere in pausa la Difficulty Bomb, una reliquia del protocollo Ethereum.

Inoltre, è stata scritta una nuova Macchina virtuale Ethereum (Classic), attualmente in fase di test, che può essere utilizzata come EVM opzionale per l’elaborazione di Smart Contracts. L’elenco completo si trova sul sito web di Ethereum Classic. Già nel 2017 il figliastroccio cattivo di Ethereum si era già un po’ emancipato.

Nel 2018 e in seguito Ethereum Classic farà molto. Solo quest’anno sono stati pianificati piani per sostenere le catene laterali, che, come nel caso di Lisk, possono togliere un po’ di tensione alla catena principale. Il file system interplanetario deve essere supportato e deve essere pubblicato un kit di sviluppo standard per gli sviluppatori di applicazioni decentralizzate. L’intera tabella di marcia è disponibile sul sito web di Ethereum Classic.

Il team di sviluppo si è posto degli obiettivi interessanti. Sarà entusiasmante vedere se questi obiettivi sono stati effettivamente raggiunti. Al più tardi quando questo è il caso, la moneta criptata dovrebbe pensare ad un rebranding per non essere considerata “qualcosa con l’etereo” per tutto il tempo.

Categories: blockchains

Comments are Closed on this Post